CAMPIDOGLIO. ROMA PREMIA LA CULTURA SOCIALE

LA PESCARESE ALESSIA CAMPLONE (ACCADEMIA INTERNAZIONALE MAURIZIANA) PREMIA UNA STORIA VERA

L’evento sI è svolto ieri a Roma, in Campidoglio, nella sala della Protomoteca. Premiazioni di autori e libri, cortometraggi, con storie commoventi di vita. Testimonial d’eccezione Salvatore Lo Cascio. Tra i cortometraggi premiati, quello di una persona che improvvisamente è costretta a cambiare la sua vita. La protagonista, dopo un’immaginabile disperazione,coraggiosamente volge lo sguardo da un altro punto di vista. ” Una diversa prospettiva “ , questo il titolo del film , da un idea di Massimo Meschino e regia di Mivhele Conidi: in seguito ad un incidente stradale un ragazzo perde la vita ed una ragazza perde l uso delle gambe .

La manifestazione ha ricevuto il Patrocinio morale dell’Accademia Internazionale Mauriziana .

Il consigliere Alessia Camplone ha voluto, in relazione al cortometraggio premiato, porre l accento sull importanza del messaggio che va oltre il problema della disabilita’ e cioè la forza di andare di andare avanti in momenti di cambiamenti e grandi difficoltà’: il coraggio di avere una nuova prospettiva. “Quel messaggio Cristiano, forse il piu importante di questo cortometraggio, ” sull importanza del “Custodire” , che ci viene ricordato dal Beato Pio IX nella lettera pastorale scritta in occasione del 150esimo della proclamazione di San Giuseppe quale Custode Della Chiesa . “Custodire fa parte della vocazione Cristiana , Custodire il cuore umano, custodire la mente umana , Custodire la Vita Umana”.
“Essere Cristiani” , ha ricordato ancora il Consigliere Camplone , “non e’ solo ricevere la fede ma anche custodire la propria Vita e questo vuol dire che dobbiamo assumere comportamenti responsabili e rispettosi della vita stessa per non metterla in pericolo…” Un messaggio importante non solo per i giovani ma per tutti”

L onorevole Fabtizio Santori , uomo delle istituzioni di grandissima sensibilita’ e umanita’ ha voluto chiudere la manifestazione ringraziando i partecipanti e ricordando che “c’e’ molto da lavorare per abbattere barriere non solo architettoniche, creare occasioni di vita sociale e lavorativa, coinvolgere nella vita attiva , nella quotidianita’ chi e’ solo ,emarginato o stanco.

al centro della foto la consigliera internazionale Alessia Camplone

Alessia Camplone con la protagonista del cortometraggio premiato