DIALOGO APERTO CON ACA I CONSUMATORI DI CONTRIBUENTI ABRUZZO INCONTRANO I TEATINI

MANCINI (NOT) RILANCIA SU CHIETI IL POLO DI PROTEZIONE CIVILE

“Come promesso, ci siamo posti a disposizione della cittadinanza, che ci aveva sollecitato attenzione su vari casi in Chieti di bollette Aca non plausibili per i consumi, per qualche bolletta pazza ed a volte per alcune incomprensioni di lettura”.

Così il dott. Ernesto D’Onofrio, Coordinatore Provinciale per Chieti e Direttore per l’Abruzzo dell’associazione dei consumatori “Contribuenti Abruzzo” (CRUC Regione Abruzzo). “Abbiamo iniziato un percorso di ascolto e verifica – spiega D’Onofrio – , tanto per gli input ricevuti dai cittadini, quanto alla luce di ciò che è emerso di recente in consiglio comunale a Chieti. Dobbiamo, poi, sottolineare – aggiunge – che l’ACA ci ha dato da subito piena disponibilità a controllare bolletta per bolletta la regolarità di quanto emesso in termini di fatturazione, per cui siamo fiduciosi per la pronta risoluzione di fatture anomali”. Il dott. Ernesto D’Onofrio, coordinatore regionale anche di “Insieme”, il gruppo delle associazioni dei consumatori Acu, Contribuenti Abruzzo, Arco e Guardia Civica componenti della CRUC Regione Abruzzo, ricorda il sito regionale utile e la mail dedicata per appuntamenti “ad hoc” su Chieti presso la sede del Nucleo Operativo Teatino in via dei Frentani 393: cipas.eu.”

D’onofrio ha, poi, incontrato e stretto un rapporto di collaborazione in loco con il dott. Ferdinando Consorte , affermato psicologo ed esperto trasversalmente in vari campi strategici di azione, sia nel settore dello sport, che in protezione civile ed in ausilio alle problematiche patologiche emergenti da covid 19. Antonio Mancini, “deus ex Machina” del NOT, ha rinnovato la disponibilità a Contribuenti Abruzzo ad ospitare incontri tematici utili a risolvere le problematiche di cittadini teatini e la collaborazione con l’associazione madre nazionale CIPAS. Il Nucleo Operativo Teatino, tra le altre cose, si occupa del pronto spesa e del pronto farmaco, è in ausilio operativo al comune per lo screening di massa attraverso i tamponi rapidi e collabora con il Rettorato dell’Università G. D’Annunzio di Chieti, per la campagna di vaccinazione universitaria. Il Presidente Antonio Mancini ha un sogno.

“Già molti anni addietro ed in precedenti amministrazioni comunali -ci dice- proposi di istituire un polo territoriale costa/monti in Chieti per la protezione civile. Ora, lo sto suggerendo all’attuale amministrazione, collocandolo presso il capannone di via Aterno 183 , dove potrebbero trovare allocazione, al pianterreno, le associazioni di settore ed, al piano rialzato, il C.O.C. (Centro Operativo Comunale). Sarebbe un luogo ideale- conclude – logisticamente ed organizzativamente, non solo per coordinare le situazioni di emergenza , ma anche per corsi di formazione, campi scuola ed altro”

FIORITI DONATO