FLP -SIND MAGG. RAPPRESENTATIVO P.A.

COMITATO DIRETTIVO NAZIONALE ON ZOOM

Si terrà domani su piattaforma digitale zoom il comitato direttivo nazionale FLP -Federazione Lavoratori pubblici- il sindacato maggiormente rappresentativo nel Pubblico Impiego ed in modo particolare in Agenzia delle Entrate, Ispettorato del Lavoro, Tribunali, Dogane e Agenzie Finanziarie. Flp è fondatore delle Confederazioni rappresentative CGS e CSE.

Parteciperanno ai lavori, quali componenti del Direttivo Nazionale, gli abruzzesi Vincenzo Mupo (Ag. Entrate), Angelo Piccoli (Ispettorato del Lavoro), Donato Fioriti (settore comunicazione),Enzo Patricelli (Finanze) ed il segretario regionale FLP Abruzzo Massimo Filippello.

“Assicurare servizi efficaci ai cittadini e valore per le imprese, – sottolineano Vincenzo Mupo, Segretario FLP Pescara e Massimo Filippello,sSegretario FLP Abruzzo,- come ridurre le disuguaglianze sociali e riaffermare la scelta costituzionale di un welfare universalistico, sono i concetti che più volte sono stati ribaditi dalla FLP”.

Il Segretario Generale FLP Marco Carlomagno ha interloquito più volte pubblicamente , in presenza e telematicamene, con il Ministro per la Pubblica Amministrazione Fabiana Dadone, con ottimi risultati relativi ad un comparto sempre più al passo con l’innovazione e con un nuovo rapporto sinergico con il cittadino-utente.

“Per anticipare i bisogni del Paese- chiosa il segretario Generale FLP Marco Carlomagno – non possiamo affidarci ai modelli organizzativi del secolo scorso, alle amministrazioni che non dialogano tra loro, alle mille banche dati che non riescono ad integrarsi. L’innovazione non può esaurirsi con il ricorso all’informatica, va coniugata con un impegno costante di tutti a mettere al centro le persone. Abbiamo rivendicato con forza l’esigenza di rinnovare i contratti e abbandonare i tagli lineari, primo fra tutti quello al salario di produttività dei lavoratori pubblici. Ma con ancor più forza rivendichiamo la nostra volontà di fornire servizi eccellenti”.

“Tutta la FLP- conclude Marco Carlomagno – è impegnata a stare accanto ai cittadini nel denunciare per prima ciò che non funziona. Chiediamo alla politica più investimenti per fornire un’istruzione, una sanità, un welfare sempre migliori e servizi alle imprese che producano valore aggiunto. Per questo siamo e resteremo connessi con la società civile in tutte le sue forme e declinazioni. Questo consiglio è un’ulteriore occasione per declinare le nostre proposte in una evoluzione di rapporti con la Pubblica Amministrazione”.