VACANZE E VIAGGI, ISTRUZIONI PER L’USO

Parafrasando una famosa pubblicità proposta da un grande Nino Manfredi, si potrebbe dire: “La Vacanza è un piacere…..se è un disastro che piacere è!
Con la stagione vacanziera  oramai avviata e con i viaggi…per chi può, è bene ricordare che vi sono delle tutele acclarate, grazie alla comunità europea, per tutti i cittadini-utenti dell’Unione”.

Se prendiamo un aereo e ci troviamo (Dio non voglia) in una delle seguenti situazioni, possiamo non solo ottenere i rimborsi, ma anche il corrispettivo economico per il disagio sostenuto, se:
1. arriviamo a destinazione con più di tre ore di ritardo;
2. con cancellazione del volo per guasto tecnico;
3.con mancato imbarco per overbooking;
4.con coincidenza persa per causa di un ritardo del volo precedente
e altri casi comuni che si possono trovare su www.europarl.europa.eu 

La convenzione di Montreal, ad esempio, sottoscritta dalla comunità Europea ed entrata in vigore nel 2004 assegna la responsabilità alle compagnie aeree per smarrimento e/o ritardata consegna dei bagagli. E’ sufficiente il semplice verificarsi dell’evento”.

Facciamo attenzione poi alle vacanze on line attraverso siti ingannevoli. A fine 2016 la Commissione Europea e le autorità UE preposte alla tutela dei consumatori hanno avviato una verifica coordinata di 352 siti web di confronto prezzi e prenotazioni viaggi in tutta l’unione. Il risultato? 235 siti, ossia i due terzi dei siti controllati, non sono risultati affidabili, ad esempio per costi supplementari aggiunti in fase conclusiva della procedura di prenotazione , senza informare chiaramente il consumatore, oppure per prezzi promozionali non corrispondenti a servizi disponibili. Occhio, dunque!!!
Donato Fioriti
Ass. Consumatori “Contribuenti Italiani”