REGALI DI NATALE – 18%PER LE SPESE + 16 %DI PRODOTTI MADE IN CHINA

INDAGINE DI KRLS- CENTRO STUDI SOCIOLOGICI
Contribuenti Abruzzo/PESCARA: REGALI DI NATALE – 18%PER LE SPESE  + 16 %DI PRODOTTI MADE IN CHINA”A pochi giorni da Natale, il Centro Studi e Ricerche Sociologiche “IKRS-ADB” di KRLS Network of Business Ethics ha svolto una indagine per conto di Contribuenti.it – Associazione Contribuenti Italiani, per verificare e capire quanto e come spenderanno i cittadini alle prese con regali. Dall’inchiesta è emerso che quest’anno I Pescaresi spenderanno il 18,5% in meno rispetto al Natale 2013. Un vero e proprio boom degli acquisti di prodotti cinesi, che passano dal 43% dello scorso anno al 59% di quest’anno. Un aumento considerevole del 16%.”

Così Donato Fioriti, della Giunta Nazionale ass. Consumatori “Contribuenti Italiani” e Presidente per l’Abruzzo
“Boom di prodotti cinesi – sottolinea Fioriti – Il 55% del campione lo fa per ristrettezze economiche, il 39% perché i consumatori pensano che anche i prodotti italiani sono fatti in Cina, mentre solo il 6% ritiene che i prodotti cinesi sono migliori degli altri.”
Nello specifico quest’ anno i prodotti cinesi più a buon mercato che stanno riscuotendo maggior successo sono:
orologi- guanti in vera pelle- cappelli e sciarpe- scarpe-pantaloni-camicie-tute felpate-intimo uomo/donna
“Davanti alla crisi ormai stabilizzata, all’aumento della pressione fiscale ed crollo del potere di acquisto – chiosa Fioriti- i Pescaresi reagiscono pensando come se nel portafoglio avessero le vecchie lire. Con 50 euro diventa possibile acquistare regali per tutta la famiglia”.